La zona d'ombra.

La zona d’ombra.

Sì è vero mi occupo spesso di religione ma per una semplice ragione che lei si occupa di me.

La nostra meravigliosa storia umana.

Interrotta, occultata, sepolta, disseminata a pezzi su tutto il pianeta come un puzzle da ricomporre ma con tanti elementi    sufficienti   per ricostruire un’identità unica e smentire tutti coloro che si sono adoperati nel corso dei millenni a distinguere, separare, contrastare, soffocare, eliminare  la singolarità della razza umana.

I nostri straordinari e meravigliosi tempi.

Viviamo un tempo straordinario, ogni giorno  si scoprono nuovi pianeti in sistemi solari lontani anni luce, alcuni di questi hanno caratteristiche simili alla Terra, Marte rivela i suoi segreti, la superficie porta tracce di fiumi, di laghi e di manufatti, spuntano piramidi e sfingi in quella regione  chiamata Cyndonia citata nei “miti” sumeri come luogo di confino del dio Alalu.

Un pò di storia antica...

 

Asclepio, dio della medicina,  delle guarigioni e dei serpenti  era venerato nei templi dell’antica Grecia. Nota è la sua capacità di fare miracoli e di riportare in vita i morti.

Obbedienza? No grazie.

 

Ci inquieta il significato della parola Islam: sottomissione ma non è da meno o diverso dal  termine obbedienza con cui noi occidentali abbiamo a che fare.  

Nulla accade per caso. Franciacorta in fiore 19 - 21 maggio.

E di nuovo per l’infinitesima volta  sono invitata a raccontare Rosso Ciliegio e a riprendere i fili della narrazione di un testo nato dal desiderio di chiudere un cerchio dando un seguito alla pagina triste della separazione.

Buona Pasqua.

Figlio di Terah,  alto sacerdote del  terribile dio Enlil che stava a Nippur, inizia il suo viaggio da Ur, antica città della Mesopotamia. Il suo nome è Abramo patriarca indiscusso e capostipite delle tre religioni monoteiste, le più conflittuali del Pianeta che ancora a distanza di secoli si contendono con il potere  delle armi la veridicità della loro storia religiosa insieme ai  pezzi di terra.

Pagine

Abbonamento a www.rosantico.eu RSS