Il commento di Mauro Biglino, autore di molti libri tra cui “La bibbia non parla di Dio “.

Mauro Biglino è un traduttore di ebraico biblico, ha lavorato per le Edizioni San Paolo fino al giorno in cui ha dichiarato pubblicamente attraverso i suoi  libri, che  sono tantissimi e ogni volta scalano le classifiche,   ciò che ravvisava nel libro considerato sacro.

Qual'è la nostra Storia?

 

  • Hai scritto il vangelo al contrario.  – E’ il commento insolito di Carlo, che io chiamo divoratore di libri, al mio romanzo Immanuel.   

Lo osservo e mi aspetto dell’altro. Mi arriva,  con un sorriso sotto i baffi.

Anania, Saffira e il pericolo delle sette religiose.

Il grande pittore francese  Nicolas Poussin dell’episodio ne ha tratto un magnifico dipinto, oggi al Louvre,  cogliendo un attimo drammatico, rendendolo per sempre immobile, con Saffira  in primo piano,   sullo sfondo perfetto di magnifiche costruzioni classiche.

Immanuel corre.

Da Piera, che ringrazio,  ricevo questo commento a Immanuel.

“Grazie Annamaria per avermi invitato alla presentazione del tuo ultimo libro. Hai descritto la tua creatura con un’ enfasi e trasporto tali... che sono stata costretta a leggerlo d’un fiato. Mi è piaciuto molto, come scrivi, la tua versione di una storia così famosa ed importante e tutto l’amore che emerge. Buona lettura a tutti”.

Immanuel.

Scritto a mano su un foglio,  e già questa è una gradita sorpresa, ricevo il commento a Immanuel di Renato, un caro amico che così scrive:

Il mio libro Immanuel in cammino!

Cinquanta copie vendute in poco più di una settimana, per me sono un successo, consapevole che è frutto dell’apprezzamento al  mio lavoro, poi ci sarà il passaparola, arriveranno i  primi commenti, alcuni mi sono già pervenuti e ringrazio in particolare chi ha scritto: è una lettura che ispira amore.

Paolinesimo o cristianesimo?

“Come una madre amorevole”,  chissà quante volte sarà pronunciata questa frase, nel sinodo dei vescovi,  evocando così quel femminile da sempre palesemente assente. Non ci sono le madri, non ci sono mai state, e non ci sono neppure i padri, perché coloro che prenderanno la parola, avvalendosi del titolo inappropriato,  sono maschi celibi.

Pagine

Abbonamento a www.rosantico.eu RSS