Bookstop. Cattedrale di Chartres e?

Bookstop, Cattedrale di Chartres e?

Sabato 29 novembre alle ore 18, ora dell’aperitivo,  racconto per l’ennesima volta il mio libro, Rosso ciliegio,  in un luogo speciale, un bar? Molto di più, sembra il salotto di casa con profumo di caffè  e di libri, il suo nome:   Bookstop in via Leonardo da Vinci, 5 a Brescia. Cosa dirò questa volta? Ancora non lo so, importante per me è non ripetermi, la prima ad annoiarsi sarei io.

La Cattedrale di Chartres.

Un enorme diapason pronto a rilasciare la sua nota intensa a chi ne percepisce la sottile frequenza, le pietre come corde di uno strumento musicale in tensione, dalle misure perfette, innalzate su un unico e solitario poggio granitico che affonda le proprie radici nell’acqua.  Sorge sulla Terra dei Carnuti, nome dato ai guardiani della sacra pietra, custodi primitivi di un  antichissimo dolmen a contatto con il Wouivre forte corrente tellurica che serpeggia nel suolo e percorre la terra come un flusso sanguigno che la irrora di continuo e la rende feconda.

A novembre.

Fortuna vuole che lei sia nata e vissuta nel primo secolo del secondo millennio, fosse nata in un periodo più tardo,  il suo nome sarebbe finito sul tavolo degli inquisitori, magari posto dagli stessi prelati di Magonza ai quali si opponeva con forza. La sua fama è legata alla conoscenza, dialogava costantemente con la Sophia.  Unica, irripetibile, profetessa e musicista, filosofa e donna di medicina.

Parole tra i libri. Orchidee. Libreria Tarantola. Ore 18 venerdì 31 ottobre.

Orchidee divine creature, chiamate figlie dell’aria per il poco di cui hanno bisogno per vivere, dotate di un nome declinato al maschile ma portatrici di una forte identità femminile, al confine dei mondi, vegetale e animale così da confonderci o almeno da smuoverci da quella staticità imperante  dove anche la scienza ci vuole mettere.

Con il suono del gong "Rosso ciliegio". Giovedì 23 ottobre ore 20.30. Palazzo Fenaroli. Via Pace 17 a Brescia

E questa volta, a raccontare il mio libro ”Rosso ciliegio”, inizierò  dal fondo, dall’immagine dipinta di Maria Maddalena, conservata al Louvre,  dal titolo che non le si addice “penitente… “ , perché il ritratto esprime la gioia di una giovane donna in attesa del suo bambino. Principi dogmatici e misoginia messi in fuga da colori e pennelli, in tempi in cui la morte per eresia era pronta a colpire. Potere dell’estro creativo, capace di buttare all’aria la sapienza dottrinaria di chi ha cercato in tutti i modi di  sottomettere, ferire, emarginare l’anima femminile.

Giovedì 23 ottobre 2014. Palazzo Fenaroli. Via Pace 17. Brescia.

Giovedì 23 ottobre. Ore 20.30. Palazzo Fenaroli. Via Pace 17. Brescia.

Mese di ottobre!

Mese di ottobre.

La Cattedrale di Chartres.

La Cattedrale di Chartres.

E Paola, cara amica insegnante di yoga,  mi dice:  - perché non fai un incontro sulla cattedrale di Chartres?

-          Sì, certo, perché no! Grazie Paola.

Chartres la cattedrale gotica visitata un anno fa, era l’undici ottobre, perché anche le date hanno un loro intimo significato e i numeri un altro,  palese e condiviso. Ogni cosa insieme stabilisce un nesso e un legame, nulla a caso succede.

Partendo da una salsiera in porcellana.

Partendo da una salsiera in porcellana.

Spesso dimentico la mia autentica professionalità, ho ricevuto  e ricevo molte domande sul perché di tanta accuratezza nel descrivere gli ambienti  nel mio libro “Rosso ciliegio” . Spiego che questo è sempre stato il mio lavoro, conoscere gli oggetti antichi e saperli collocare in un rapporto  originale   di spazi, proporzioni, ritmo,  colore, epoca, provenienza e stile.  Non invento nulla,  la bellezza è sempre frutto di armonia, equilibrio e  conoscenza.

10 settembre 2014.Tempesta solare.

10 settembre 2014. Tempesta solare.

Pagine

Abbonamento a www.rosantico.eu RSS