Eva e Maria entrambi Madri. Auguri per la festa della mamma.

Eva e Maria entrambi Madri. Auguri per la festa della mamma.

E’ lo sguardo maschile che  da sempre scorpora, identifica, cataloga, giudica  e separa le tante identità femminili, noi donne sappiamo che possiamo contenere tutto, il diritto e il contrario nello stesso istante. Siamo contemporaneamente Eva e Maria e forse per questo la storia ci ha imbrigliato, TUTTE,  perché la potenza creatrice femminile è troppo grande da contenere.

Eva e Maria entrambi Madri. Auguri per la festa della mamma.

Eva e Maria entrambi Madri. Auguri per la festa della mamma.

E’ lo sguardo maschile che  da sempre scorpora, identifica, cataloga, giudica  e separa le tante identità femminili, noi donne sappiamo che possiamo contenere tutto, il diritto e il contrario nello stesso istante. Siamo contemporaneamente Eva e Maria e forse per questo la storia ci ha imbrigliato, TUTTE,  perché la potenza creatrice femminile è troppo grande da contenere.

Eva e Maria entrambi Madri. Auguri per la festa della mamma.

Eva e Maria entrambi Madri. Auguri per la festa della mamma.

E’ lo sguardo maschile che  da sempre scorpora, identifica, cataloga, giudica  e separa le tante identità femminili, noi donne sappiamo che possiamo contenere tutto, il diritto e il contrario nello stesso istante. Siamo contemporaneamente Eva e Maria e forse per questo la storia ci ha imbrigliato, TUTTE,  perché la potenza creatrice femminile è troppo grande da contenere.

I sette specchi Esseni.

I sette specchi Esseni.

Buona Pasqua!

Se c’è qualcosa che unisce tutti gli esseri umani sul Pianeta è l’aspetto religioso,  in superficie alquanto controverso, manipolato dal potere,  spesso causa di divisioni immense, ma nella profondità di ognuno, fin dai tempi remoti,  con consapevolezza o meno, paradossalmente,  c’è un’ unica  scintilla spirituale, che non aspetta altro di essere riconosciuta .

Auguro con il cuore una Buona Pasqua!

annamaria 

Il libero pensiero degli artisti.

 

Il libero pensiero degli artisti.

Ho incontrato lo sguardo di una donna antica, poi con un sorriso ci siamo lasciate,  forse complici dello stesso piano, cercare i segni, testimonianze diverse che hanno abitato il tempo.

Acqua.Principio di vita.

Acqua. Principio di vita.

Si racconta che c’è un oceano d’acqua nascosto nel ventre della Terra, nulla traspare  in superficie di questa immensità preziosa, alla quale dedicare pensieri d’amore e di gratitudine come insegna Masaru Emoto, scienziato dell’acqua, abituato da sempre a scrivere ti amo sulla linfa vitale, e a vederne, di conseguenza, cambiata, la struttura molecolare.

I martedì della filosofia.

Gli incontri del martedì filosofico!

E così anche il corso di filosofia volge al termine, diciassette incontri, un numero la cui somma, come ho già scritto dà otto, significato dell’infinito come infinita è la conoscenza la cui porta è stata aperta con leggerezza e maestria dalla nostra insegnante Madre Franca Pavoni.

Sera dopo sera abbiamo immagazzinato nuove eloquenze in modo  da comporre un singolare elaborato alfabeto, non un sapere oggettivo ma una leva per una nuova ricerca, per nuovi quesiti che da sempre accompagnano l’intelligente  vivere umano.

Nel luogo di Cecilia, profumo di lavanda.

Nel luogo di Cecilia, profumo di lavanda.

Domenica 16 marzo ore 15.30.

Un litro d’olio essenziale è estratto con la forza del fuoco da centoquaranta chilogrammi di fiori di lavanda, ogni goccia contiene l’estensione di un campo coltivato a mille metri di altitudine,  secondo i principi e i tempi della natura, niente pesticidi, nulla di chimico a contaminare una medicina preziosa, donata  dalla terra, bagnata dalla pioggia, maturata dal sole e accarezzata dal vento.

Lavanda, storia, leggenda, mistero.

 

Lavanda,  storia, leggenda, mistero.

Dopo giorni di viaggio in mare, Lei  approda a Ratis, oggi Les saintes Marie de la Mer, e la storia diventa leggenda, parole tramandate nei secoli dagli tzigani di tutto il mondo che tra canti e balli ogni anno festeggiano la figlia della Coppia Sacra: Sara.

La verità, forse, il mistero, enigma ancora da decifrare, la potenza di un messaggio che attraversa i secoli, ascoltato e ridetto, così senza fine, come il cerchio che ogni volta si apre e si chiude.

-          Ho paura …

-          Di chi?

Pagine

Abbonamento a www.rosantico.eu RSS