Il suono del gong. Medicina per l'anima.

Chiesa di san Cristo a Brescia. Venerdì 18 luglio. Concerto di gong per la pace. Ore 20.30.

“Tante persone stanno soffrendo in questo momento ed il mondo è in subbuglio”, sono le parole di Don Conreaux  e il suono del gong,  fatto della stessa energia con cui l’universo è stato creato, ha la capacità di alleviare il dolore e portare gioia perché risveglia la natura sacra dell’essere. Non è una religione è una scienza ma per raccontarla  ci vorrebbe il silenzio, perché è nel silenzio che il suono irrompe, si muove, tocca gli animi nel profondo, genera onde che lasciano il segno, collega l’uno all’altro con la sola forza del cuore.

E sarà un’esperienza toccante dentro la Chiesa, dove  le pietre da secoli hanno accolto inni sacri e preghiere, che rimarranno, per chi sa ascoltare e declinare  la profondità della quiete,  come  sottofondo corale del prossimo concerto di pace dei gong, vibrazione e canto, con la straordinaria  presenza di Don Conreaux e Aidan Mc Intyre.

La notte oscura è finita dopo il suono del gong, la memoria della creazione recuperata e con lei  la consapevolezza di essere infinitesime parti di quel tutto cosmico che ci appartiene, scintille divine, con un progetto  meraviglioso di vita da compiere su questo pianeta, in un ritmo vitale alternato,  che è lo stesso dell’universo,  fatto di contrazione ed espansione.

Le prenotazioni per il concerto si fanno nel mio negozio Rosantico, il costo è di 22 euro. In allegato mando la mappa con le indicazioni  per raggiungere la chiesa, che si trova in zona di traffico limitato. Superfluo dire che chi può deve raggiungere il luogo a piedi.

Annamaria

P.S.: giovedì 10 luglio alle ore 17 presento il mio libro ”rosso ciliegio” da Monica, pasticceria san Francesco, in via Pace 25. Un incontro semplice tra parole e gelato. Ringrazio per tutti i commenti positivi che ogni giorno ricevo. Grazie a Raimondo che mi ha dato la possibilità, di parlare ad un pubblico di imprenditori con relazioni economiche in Vietnam, dell’Indocina, con le stesse parole che ho usato nel libro.  Al ritorno dal mare di Laura, che mi darà indicazioni,  lo presenterò in un parco con il suono del gong di Candia.