Notte delle stelle. Centro Monauni a Coccaglio. 10 luglio 2016.

   

Ancora il Giappone mi chiama e risuona fin dalle pagine di Rosso ciliegio, Tokyo, Kyoto e la storia di Misiko Kurosawa con la sua naturale, istintiva sensualità femminile,  evocata dal movimento di una foglia, dal nome dolcissimo, ginkco biloba,  dai  suoi  gesti lenti e sacrali nella cerimonia del tè e nell’incontro amoroso in una casa dall’essenzialità  zen con  il canto dell’acqua, il minuscolo giardino, le pietre e la sabbia arata.  Tutto ha un senso nella caducità della vita che scorre  e fluisce.

Ho scritto anzitempo narrando l’Oriente e non so come ho fatto a raccontare con dovizia di particolari un mondo lontano, sconosciuto e  affascinante ignorando che l’avrei un giorno incontrato ed è inspiegabile come tutto accade e procede secondo una regia misteriosa che ho imparato ad accogliere.

“Vera bellezza e sensibile armonia tra occidente e oriente! “ è uno dei tanti infiniti commenti giapponesi ai miei acquarelli che pubblico sulla mia pagina facebook, rispondo ad ognuno con:    grazie, ponendo intensità  e gioia nella parola, ogni volta sorpresa  e commossa da tanto interesse e amore per il  mio lavoro d’artista.

Da Rosso ciliegio a Giappone nel chiostro e ora a Japan Summer festival o notte delle stelle innamorate,  in lingua giapponese  Tanabata Matsuri, festa delle stelle e dei desideri che celebra la leggenda bimillenaria dell’Amore.

Si terrà a Coccaglio al centro Monauni domenica 10 luglio dalle 17 alle 24  e chi entrerà nel bosco di bamboo a ridosso della cascina Nagasaki avrà esaudito i suoi desideri, così mi racconta Paolo Linetti organizzatore dell’evento e direttore del Museo diocesano. Io ci credo.

Vi aspetto con i miei acquarelli e i miei libri Rosso ciliegio e UZURI.

Annamaria Beretta

P.S. : prossima presentazione di Rosso ciliegio all’Associazione Artisti Bresciani  in vicolo delle stelle a Brescia.