Irori, il sushi, un aperitivo e Rosso ciliegio. Sabato 17 settembre a Capriolo. Ore 17

Irori, il sushi, un aperitivo  e Rosso ciliegio. Sabato 17 settembre a Capriolo. Ore 17.  

E di nuovo racconto Rosso ciliegio seguendo il filo del tao, ovvero quel principio che parte dalla Natura e collega ognuno di noi al tutto cosmico.

Energia del cuore e forza dell’amore che si riattivano  in una nuova opportunità  al di là del computo  dei giorni, dei mesi e degli anni. La vita ritorna perché è ciclica così come il tempo che non è lineare. Nulla finisce, tutto riparte. Nulla è perduto, tutto è sapienza.

E una storia dall’epilogo scontato esplode con la sua vitalità, le parole scorrono lungo il fiume Mekong e approdano a Parigi in un ristorante vegetariano “Joia di vivere”.

Mi attende  un ristorante come luogo di narrazione, il suo nome è  Irori che in lingua giapponese significa focolare domestico, se ne occupano Flaminia e Francesco, lei in cucina e lui accoglie gli ospiti.

Si prepara e si serve il sushi in un’atmosfera orientale, delicata e sensibile, fatta di  fiori di loto, porcellane blu, bacchette di legno; la raffigurazione del tao,  sovrintende, nulla è separato, neppure il bene dal  male,  tutto dev’essere accolto, tutto è sempre nel cerchio come lo yin e lo yang. Così insegna Madre Natura.

No, non sono arrivata per caso da Irori a Capriolo  in un giorno di pioggia estiva costeggiando il lago d’Iseo, dedicato all’antica divinità femminile Iside,  attraversando il verde dei vigneti della Franciacorta, perché nulla, per caso,  accade.  

Così vi aspetto sabato 17  settembre  dalle ore 17 a Capriolo, con  un piacevole e ricco  aperitivo a base di  riso integrale, verdure o pesce freschissimo cucinato secondo la tradizione   orientale e accompagnato da birra giapponese o bollicine al costo di 10 euro.  Una  proposta conviviale di Francesco e Flaminia  perfetta per raccontare Rosso ciliegio che unisce il fascino dell’ oriente all’ apparente razionalità dell’ occidente.  Tutto è in continuo divenire, la vita pulsa.

E’ gradita la prenotazione a Francesco – tel 030 5059421

Irori  - via Sarnico, 26  - Capriolo (Brescia) . Ore 17.

Annamaria Beretta

P.S.: sì porto anche i miei acquarelli, compresi gli ultimi che sono bellissimi. Ho lavorato sulle ninfee prendendo spunto dalla ricca  fioritura nell‘oasi  naturalistica delle torbiere a soli due passi da Irori.

Venerdì 23 settembre alle ore 20.30 sarò a Vestone in Valsabbia,  ospite  dell’associazione Spazio d’arte in via Glisenti, 43 con Rosso ciliegio.

Mercoledì 5 ottobre alle ore 15 a Librixia, fiera del libro a Brescia per la presentazione di UZURI.

Venerdì 14 ottobre alle ore 18 all’associazione AAB in vicolo delle Stelle con Rosso ciliegio.

Vi aspetto.