La casa del cielo. Prossimi incontri.

Sì, la casa del cielo è pronta, Rosa aprirà generosamente  le sue porte già dalla settimana prossima, giovedì 28 settembre alle 15 e continueremo con gli incontri ogni settimana a venire,  nei giorni di lunedì  e giovedì sempre alla stessa identica ora.

Non serve iscriversi, prenotarsi o altro, abbiamo tolto ogni aspetto formale anche il più lieve, non ci sono costi,  semplicemente si arriva e si condivide, cosa? Lo vedrete.  Qualcuno vuole disegnare o dipingere? Bene si porti un foglio,  le matite e i colori o quello che preferisce e nel frattempo si parla. Di quale argomento? Di qualsiasi tema  basta che il taglio sia acuto. Disponiamo di un tavolo, sedie e divani e di un panorama mozzafiato sulla città,  un punto di vista che abbraccia un pezzo importante di cielo e di  terra in più direzioni, da nord a ovest passando per est. E’ così bello che non si sa dove posare gli occhi, se sulle colline, sul palazzo della  Loggia, sul Duomo, sulla linea ininterrotta dei tetti con il loro corredo  di antenne e abbaini o sul cielo incrociando   uno  stormo frettoloso  di uccelli.   Si potrebbe stare in silenzio per ore a guardare. Chi vuole può farlo rigenerandosi in quel verde che si vede dall’alto. Siamo all’ottavo piano e il mondo appare diverso. La luce cambia a seconda del tempo, bella con il sole ma la pioggia che batte sui vetri aggiunge  un ritmo speciale.

 Nessun impegno sociale, questa parola è troppo abusata, ma uno sguardo più intenso quello sì è doveroso. Ci prendiamo una pausa dalla connessione perenne, con le sue  idiozie raccontate ogni giorno per dire sì ci sono e ho fatto questo e quell’altro, ed è in verità tutto sempre uguale e banale.  

Incontri virtuali che lasciano il tempo che trovano e rendono preziosi quelli veri, dove le emozioni si vedono scorrere negli occhi  di chi si ha di fronte. Non c’è un copia incolla di opinioni  di altri a migliorare la propria immagine ma si gioca nel vero come fanno i bambini che s’inventano le storie più fantasiose senza mai barare sulla autenticità dei loro pensieri.   

A giovedì 28 settembre alle ore 15 in via Manzoni, 2 in Brescia,  ottavo piano. Rosa Persini sul campanello.

Rosa e io vi aspettiamo.

Annamaria Beretta

P.S.: Porterò qualche mio acquerello. Uzuri è in vendita presso la libreria Tarantola in Brescia, perché lo segnalo?  Ci sarà il seguito, ho ripreso la scrittura dal punto in cui ho troncato la storia di netto. Che succede?