Immanuel.

Scritto a mano su un foglio,  e già questa è una gradita sorpresa, ricevo il commento a Immanuel di Renato, un caro amico che così scrive:

“Il tempo è come un fiocco di neve: scompare mentre decidiamo cosa farne. Così non è, mentre leggiamo il libro di Annamaria, poiché si viene presi per mano e condotti nella sua radura, per abitare il tempo che lei descrive. E ci si immerge nelle ombre dell’umanità e riflettiamo, piegandoci su di noi per sapere chi siamo, donde veniamo.

Scrivere difficile è facile, scrivere facile è difficile ma qui si segue una facile scrittura scorrevole e piacevole. Certo come asseriva Cicerone che se la verità fosse evidente, l’eloquenza sarebbe inutile, ma qui si gioca una versione personale su personaggi come Gesù e Paolo.

Esiste una saggezza più antica di quella cristiana e leggendo il libro se ne coglie un aspetto. Queste due figure subiscono il fascino della metanoia(cambiare parere – mutamento del pensiero) là dove il potere di una parola non dipende tanto dal suo significato, quanto dall’immagine che essa suscita. E queste figure hanno un certo fascino che danno un’originalità, un tocco di fantasia a tutto il libro.

Sarebbe un dis-piacere non poterlo leggere.”

Come dice Renato, che ringrazio,  la lettura è facile, ci si trova immersi in un mondo antico, affascinante, si percorre la via della seta con le sue antiche città: Damasco, Palmira, Susa e Samarcanda o il deserto del Negev per raggiungere la destinazione essena sul Mar Morto. Racconto Gerusalemme, Antiochia e Roma, la città eterna con i suoi riti, il suo stile quotidiano legato al fluire dell’acqua e la grande bellezza della Domus Aurea, l’incredibile dimora dell’imperatore Nerone nato Lucio Domizio Enobarbo.

Il mio libro è in vendita sia in forma cartacea che in ebook, si può ordinare sul sito di youcanprint oppure in una delle tante librerie Feltrinelli come può essere richiesto direttamente a me che volentieri aggiungo un segnalibro dipinto.   

Annamaria Beretta

P.S.: finché dura il bel tempo ci si può vedere in terrazza.