I politici sono asserviti ai banchieri!

" solo engeneering" si affretta a precisare Padre Federico Lombardi. Poi piccola concessione ad una verità facile da scoprire ammette: "attualmente fa anche parte di un consorzio che costruisce quattro fregate per la Marina  tedesca". (navi da guerra)


Ernst von Freyberg fervente cattolico, cavaliere di Malta e nuovo capo dello Ior, titolare di un'azienda Blohm * Voss che attraverso la tecnologia Meko offre una flessibilità eccezionale di personalizzazione del sistema di combattimento.


In Vaticano avranno guardato bene?


Questa è la Chiesa che occupa le prime pagine dei giornali, ma ci sono altre voci nella Chiesa cattolica che parlano linguaggi diversi, come quella di Padre Quirino Salomone, frate francescano alL'Aquila che scrive contro i banchieri che affamano il mondo, con un linguaggio semplice e chiaro.


- Oggi l'assillo è il debito pubblico, un tragico inganno che sta paralizzando la vita del Pianeta. Mi auguro di destarci tutti come fossimo stati coinvolti nel gico di " scherzi a parte" . Ma si può sapere a chi lo Stato deve tutti quei miliardi di cui si è indebitato? Alla banca d'Italia, si, perchè se li fa prestare per la sanità, per le opere pubbliche, la scuola, le pensioni, i titoli di Stato in scadenza. Qui sta l'inganno. se la Banca d'Italia è creditore nei confronti dello Stato, dove ha preso i soldi che ha prestato? La teoria economica classica ci insegna che le banche prestano i soldi che hanno ricevuto in deposito dai risparmiatori.


Ma noi non abbiamo depositato tutti quei soldi. E' evidente che "qualcuno " ha creato del denaro. E' stato creato dal nulla dal sistema finanziario. La banca presta moneta allo Stato, lo indebita e lo Stato riconosce e garantisce il debito emettendo i  cosiddetti " titoli del tesoro" , Bot, Cct, ecc.ra che alla scadenza dovranno essere ripagati, interessi compresi, facendo ricorso nuovamente allo strumento del prestito, in una spirale senza fine, della quale non si vede l'uscita, infatti il debito cresce continuamente.


Ma se i soldi fossero stampati dallo Stato, questi non sarebbe ricattabile da organismi internazionali come la Bce.  La moneta non viene emessa dallo Stato, per cui sono le banche a governare il Paese, e non la politica.


I politici sono asserviti ai banchieri. Il governo non ha alcun potere su Banca d'Italia nè di controllo nè di nomina degli amministratori. Gli amministratori della Bce sono svincolati dai governi e non rispondono penalmente e civilmente godono di immunità superiori a quelle dei parlamentari europei. La finanza deuropea dipende dalla Bce. I grandi gruppi bancari avranno in mano non solo beni materiali come oro, diamanti, petrolio ma anche risorse primarie come acqua ed energia elettrica. -


Padre Quirino Salomone.


 


P:S.: quante riflessioni e pensieri diversi partendo da un'antica pianta di lavanda. Ringrazio per la partecipazione di sabato pomeriggio, mancava il mio piccolo assistente  Samuele, dispiaciuto ma costretto a casa, se no avrebbe saltato l'asilo.