una nuova coscienza!

Una nuova coscienza!

 

Tante persone sul Pianeta applicano il bimillenario “ama il prossimo tuo come te stesso”, a prescindere dal credo religioso, dalla provenienza etnica o sociale, dalla cultura di origine.

E’ un agire secondo coscienza, non si può vivere solo per sé stessi, predando gli altri e la Natura, consapevoli che il bene di tutti, compreso il nostro, è nel mettere sullo stesso piano: il bene degli altri, di Madre Terra e delle sue creature.

Questa cultura della coscienza è fatta di libertà, che ne è la base, e di assenza di condizionamenti interiori ed esteriori.

Gli antichi ed oscuri poteri di controllo politico, culturale e religioso del mondo hanno un fortissimo timore di questa onda in crescita, perché per la prima volta lo sviluppo di una massa critica enorme rischia di generare una nuova cultura, talmente  sveglia ed interessata al bene da dissolvere gradualmente l’autorità e l’influenza di chi invece basa il proprio potere sull’imposizione e sul controllo.

Bisogna diffondere una cultura della consapevolezza priva di odio e piena di amore per gli altri, una cultura che non rimanga ingenua e che si diffonda orizzontalmente, mettendosi in gioco apertamente. Non saranno programmi politici diversi a cambiare il mondo ma reti di persone diverse. Coscienze in rete!

 

Annamaria

 

P.S.: Sabato sedici febbraio alle ore 17 incontro con la lavanda, l’origine, la provenienza, l’uso . Secondo la medicina cinese l’olio essenziale di lavanda è molto equilibrato, Yin e Yang, ha una nota di cuore, il profumo è dolce,  appagante per il corpo e per lo spirito. Il colore è quello della spiritualità: viola.

Il piccolo Samuele sarà il mio assistente e Paola ci preparerà buonissimi  biscotti alla lavanda.

Olio essenziale e lavanda provenienti dall’azienda biologica Gaec Champelle di Sault sulla strada del monte Ventoux in Provenza. (olio essenziale e sacchetto di lavanda in promozione a venti euro)