La natura insegna! Sempre.

Serve un cambio di marcia, altro che pilota automatico, menzionato da Draghi, ci vuole un’iniezione di sana energia che porti ad un giro di volta , l’economia non va,  siamo finiti in un meccanismo dove la cura è diventata intossicazione mortale, le nostre aziende muoiono al ritmo di una al secondo e chi di dovere sembra non accorgersene.


Nelle città chiudono i negozi così come anni fa,  sono stati, da una politica miope, rottamati gli artigiani. Bisogna resistere, trovare nuove strade, nuove modalità di pensiero e di condivisione, iniziando a delineare quel mondo diverso che si sta aprendo un varco all’orizzonte. Ci vogliono idee, non tessere e neppure poltrone per cambiare le cose.


Ma prima di tutto serve cambiare sé stessi, nessuno da solo ce la può fare, in questo caos, occorre un progetto condiviso fra tutti e che abbia come obiettivo la riuscita di tutti.


La nostra è una comunità di persone dove nessuno deve rimanere indietro.


Questa è la forza del cambiamento, nulla è più come prima, impariamo dalla Natura che dopo gli eventi catastrofici  ricostruisce secondo un nuovo ordine.


 


annamaria


 


 P.S. : Passaggio in via pace blog ( si trova digitando queste parole su Google)  è uno spazio on line  che abbiamo creato per il sostegno al  commercio e alle attività del centro storico, può ospitare commenti, suggerimenti e altro ma soprattutto vuole  essere condiviso e diffuso  con tutti i mezzi che oggi abbiamo a disposizione:  facebook e twitter compresi.