San Marcello d'Apamea. Cosa si dice di lui?

 
 

Lo scritto che segue è la biografia  di Marcello d’Apamea corredata da tante notizie storiche molto interessanti, a cominciare dal titolo, è firmato da Fabio Arduino, giovane sacerdote che si occupa della vita dei santi, è pubblicato nel sito cattolico: Santi, beati e testimoni.  Ci sono molte analogie tra i tempi descritti e quelli di oggi.  Ovviamente solo per chi le vuole prendere in considerazione.

La distruzione del tempio oracolare di Zeus Belos a Apamea.

Apamea è un’antica città di origini greche poi romana, sorta lungo il fiume Oronte oggi in Siria. Ad Apamea c’era il grande tempio oracolare di Zeus Belos amato  dall’imperatore Lucio Settimio Severo (146 Leptis magna Libia- 211 Eburacum Britannia) appassionato di astrologia, che lo visita per ben due volte. 

Giordano Bruno. La sentenza e la giustizia riparativa.

Roma 8 febbraio 1600. Palazzo del Sant’Uffizio.

NOI chiamati dalla misericordia di Dio e invocato il nome di nostro Signore Gesù Cristo e della sua gloriosissima Madre sempre vergine Maria:

DICHIARIAMO

Immanuel.

Non mi ero mai soffermata sul legame linguaggio e pensiero conseguenza delle nostre radici greco romane,  Giovanni Di Noia, che è un insegnante di lettere nonchè  scrittore, in queste righe  me l’ha fatto notare e lo ringrazio.

Buon anno 2020.

Buon anno 2020.

Pagine

Abbonamento a www.rosantico.eu RSS